ISLAMIZZAZIONE NATO USA UE IN KOSOVO





























Latest News From Rescue Christians

caption x

Your Work WILL Save 3000 People from Slavery

/
Keith Davies Executive Director of Rescue Christians Rescue…
 

Rescue Christians Blog

Latest News From Rescue Christians

Persecuted Church: The Islamization of Kosovo

Persecuted Church: The Islamization of Kosovo

/
Persecuted Church: The Islamization of Kosovo The NATO occupation…
=========================
5 gennaio 2015, questi non pagano il GAS, ma, i soldi per le armi non se li fanno mancare: per andare a fare il genocidio dei russofoni nel Donbass ] [ Poroshenko sicuro, l'esercito lo aiuterà a raggiungere la pace in Ucraina. Il presidente dell'Ucraina Poroshenko ritiene che per raggiungere la pace nel Donbass l'esercito lo potrà aiutare. "Il morale delle nostre truppe è molto alto, l'efficienza dell'esercito è molto buona, tutti siamo attrezzati per la vittoria, - ha dichiarato il presidente. - Con questo esercito presto riusciremo a portare la pace nel territorio ucraino, a respingere il nemico lontano dalla nostra terra, a chiudere i confini ed assicurare il ripristino delle autorità ucraine nei territori occupati ".
Poroshenko ha sottolineato di contare sugli sforzi diplomatici per raggiungere la pace nella parte orientale dell'Ucraina: i colloqui di oggi dei rappresentanti diplomatici del quartetto della Normandia erano orientati a perseguire questo obbiettivo, ha aggiunto.
  http://italian.ruvr.ru/news/2015_01_05/Poroshenko-sicuro-lesercito-lo-aiutera-a-raggiungere-la-pace-in-Ucraina-8982/
5 gennaio 2015, Gazprom teme prelievi di gas non autorizzati in Ucraina. Dmitry Medvedev e Alexey Miller. L'amministratore delegato di Gazprom Alexey Miller ha dichiarato che con l'inizio della stagione fredda aumenta il rischio di prelievi di gas russo non autorizzati da parte dell'Ucraina. Lo ha dichiarato in un incontro con il primo ministro russo Dmitry Medvedev. Il premier ha rilevato che Mosca è interessata affinchè l'Ucraina sia un partner affidabile. “Tuttavia quello che dite ci fa iniziare a pensare su come si sviluppino gli eventi e su come monitorare i prelievi di gas in Ucraina”.
http://italian.ruvr.ru/news/2015_01_05/Gazprom-teme-prelievi-di-gas-non-autorizzati-in-Ucraina-3649/ Gazprom compie ogni sforzo per rispettare contratti europei
12 maggio 2014,
Medvedev chiede all'Europa di convincere l'Ucraina a pagare i debiti
12 maggio 2014,
L'Ucraina pronta a cedere alla Russia il controllo dei gasdotti
27 maggio 2013,
Gazprom perplessa sulla legittimità delle forniture di gas dalla UE all'Ucraina
5 aprile 2014,
"Gazprom" e il transito di gas attraverso l'Ucraina
26 giugno 2014
Discusse questioni energetiche da Putin con i leader di Serbia e Ungheria
7 dicembre 2014,
“La UE non può fermare la costruzione di South Stream”
31 maggio 2014, 18:37
La Russia pronta a valutare uno sconto per le forniture di gas all'Ucraina
===========================
QUESTI MASSONI BILDENBERG MERKEL HANNO PERSO OGNI RIFERIMENTO CON LA DIGNITà! ] [ non c'è nulla, che, la Ucraina (AUTO DICHIARATI FASCISTI ) possono pretendere nel Donbass, avendo fatto formale adesione alla NATO! Avendo realizzato un Golpe, attraverso, una congiura di cecchini della CIA, contro, il Governo legittimo. è Kiev il criminale fuorilegge, colui che ha violato la Costituzione! SIAMO INDIGNATI DI QUESTI SATANISTI MASSONI DELLA NATO, e di tutti i loro delitti.. SONO lro che sono ENTRATI A GAMBA TESA IN UCRAINA VIOLANDO LE REGOLE DEL GIOCO DELLA DEMOCRAZIA! ]
Federica Mogherini contraria ad ulteriore confronto tra UE e Russia per crisi in Ucraina 23:44
“L'Ucraina è pronta alla guerra se fallirà la diplomazia nel Donbass” 21:17
Nessun compromesso di Kiev sull'integrità territoriale dell'Ucraina 19:31
Poroshenko: normalizzazione nel Donbass solo dopo elezioni nel rispetto leggi ucraine 18:02
NULLA è PIù PLATEALMENTE FALSO, I BURACRATI MASSONI EUROPEI, SERVI DEI SATANISTI AMERICANI: HANNO FATTO DI TUTTO PER SABOTARE QUESTO PROGETTO! .. ED ORA, NON HANNO NEANCHE IL PUDORE DI AMMETTERE LA LORO INFAMIA! E SI SPINGONO A MENTIRE, FINO A QUESTO PUNTO!
South Stream: Lo schiaffo di Putin all'Europa, (QUESTA è UNA CALUNNIA ) stop al progetto "Gas russo può andare altrove". Già pronto progetto con Turchia [[ NON è VERO! QUEST'ALTRA è LA VERITà ] La Bulgaria spera di continuare a costruire il gasdotto "South Stream" dopo che tra poche settimane avrà ricevuto chiarimenti da parte della Commissione europea. Lo ha dichiarato il ministro degli Affari Esteri della Bulgaria Kristian Vigenin oggi durante la sua visita a Belgrado.
Ha ribadito che il gasdotto è cruciale per la sicurezza energetica dell'Europa sud-orientale.
Le stesse idee sono state condivise dal ministro degli Esteri serbo Ivica Dačić, che ha sottolineato che la realizzazione del progetto è una questione di sicurezza energetica, non di rapporti con Mosca.
"La Serbia perderebbe molto in termini economici ed energetici, se la costruzione di "South Stream" venisse abortita. La Commissione europea non offre alcuna alternativa,"- ha detto Dačić.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_07_03/La-Bulgaria-spera-di-proseguire-il-progetto-South-Stream-1542/
La Serbia sospende i lavori del “South Stream” a causa della Bulgaria
9 giugno,
La Serbia non ha preso nuove decisioni su “South Stream”
9 giugno, 16:03
In Bulgaria e Serbia la costruzione di “South Stream” al via in estate
25 aprile, 23:29
La Bulgaria non rinuncia a "South Stream"
9 giugno, 17:17
Gas, Putin: "South Stream" salverà l'Europa dai rischi di transito
24 novembre 2013, 19:21
La Bulgaria chiarisce: “indispensabile” il progetto South Stream
9 giugno,
Mosca preferisce non commentare le decisioni della Bulgaria su “South Stream”
9 giugno,
La politica dietro il blocco dei lavori su "South Stream"
==============================
sistema usurocrazia massoni, Bildenberg, hanno fondato una UE sulla civiltà del gender! ma, nessuno ha mai sentito parlare, di una civiltà del GENDER, dopo Sodoma e Gomorra! il vero fallimento, è dato dal fatto che, hanno calpestato la civiltà ebraico cristiana, e si sono vergognati delle loro radici, e la conseguenza è che, adesso lasciano una Germania grassa, e tutte le Nazioni Europee in frantumi! MA DA UN PUNTO DI VISTA MORALE SPIRITUALE ETICO? è UN DISASTRO ASSOLUTO! E QUESTO è UN VERO PECCATO IN CHI HA DETTO NOI SIAMO I PIù GRANDI ARCHITETTI SOCIALI: SATANISTI MASSONI DELLA STORIA!
QUINDI, IO PRETENDO LA DISTRUZIONE DELLA MASSONERIA E IL RIPRISTINO DELLA SOVRANITà MONTARIA DEI POPOLI!
Futuro Ue, Barroso non è molto ottimista. 'Facile dare colpa a Bruxelles, governi assumano responsabilità'.
11 ottobre 2014 NAPOLI, "Tra qualche giorno lascio e ogni giorno che passa divento piu' sincero: per il futuro non sono troppo ottimista". Lo ha affermato il presidente uscente della Commissione europea Jose' Barroso a Napoli. ''So bene - ha detto - che ci sono cose che non vanno, che gli euroscettici in qualche caso hanno avuto ragione''. Ma, ha aggiunto, "accade che se le cose vanno bene i politici nazionali dicono che e' merito loro, se vanno male dicono che è colpa di Bruxelles. Ed e' troppo facile".
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2014/10/11/futuro-ue-barroso-non-e-molto-ottimista_51ed0006-6cab-4d0c-8b1c-e17627f2234a.html
Doni Roberto · Top Commentator · Namur
In fin dei conti a ragione la colpa non e di Bruxelle ma di quei governi che ne fanno parte e ricevono direttive dai Lobbysti USA Sionistici : con incarico di supervisore attribuito alla Gemania! dal momento che questi parassiti spariscano insieme alla nave ! Piu presto affonda e meglio é!
Francesco Vianello · Top Commentator · Liceo Classico
Si, ma gli "euroconvinti" quando qualcosa (ormai raramente) dovesse andare bene dicono che è merito loro, e quando le cose, come accade più frequentemente, vanno male assersicono che senza l'UE sarebbero andate peggio... senza provare minimamente le loro affermazioni. Sarà anche troppo facile dar colpa all'Europa, ma il disastro è sotto gli occhi di tutti. Ma quello che è ancora più evidente è il fatto che non solo la UE non è stata in grado di toglierci dai guai, ma continua a perseverare con le stesse politiche che dentro quei guai ci hanno portato.
Se per i politici nazionali è "troppo facile", per quelli europei lo ò ancor di più...
==========================
Lina P Meniaikina · Top Commentator
sto citando:
Le atrocità dei nazionalisti ucraini nella città di Krasnii Leman.
Secondo il giornalista di "KP" Dmitrii Speshin che si trova in Ucraina del Sud, i militari dell'esercito ucraino hanno fucilato i ribelli feriti che si trovavano nell'ospedale della città e poi hanno effettuato un rastrellamento tra i cittadini. Controllando i documenti casa per casa, hanno fucilato due uomini civili che si trovavano nelle abitazioni ma i cui indirizzi non corrispondevano alle loro residenze effettive. Questo è bastato per essere sospettati ribelli filo-russi e giustiziati senza processo.
L'esercito ucraino già nei giorni precedenti si era macchiato di crimini terribili ai danni dei cittadini civili filo-russi e non. Ricordiamo il bombardamento della città di Lugansk dell'altro giorno, una vile azione di carattere genocida in cui... Altro...

    Lamberto Faccioli · Top Commentator · Istituto tecnico agrario
    Lina Meniaikina, concordo pienamente con quanto hai scritto, e come appare in un altro articolo "Merkel cauta" forse anche l'Europa comincia a riflettere su cosa sta realmente accadendo in Ucraina, solo Obama continua imperterrito sulla sua linea, vedi finanziamento di un miliardo di dollari per la difesa dell'Europa e incitamento ai paesi europei di aumentare la spesa per gli armamenti.
Paul Robert Spadoni

Pepe Escobar: Ora guardiamo ai numeri della Russia, il debito governativo totale è solo il 13,4% del suo PIL. Il suo deficit di budget in realzione al PIL è solo lo 0,5%- se partiamo dal presupposto che il PIL degli USA era 16,8 trilioni di dollari (nel 2013), il budget del deficit è il 4% del PIL, contro lo 0,5% della Russia. La FED è di fondo una corporation privata di proprietà delle banche private regionali statunitensi, anche se si fa passare come istituzione statale. Il debito posseduto pubblicamente negli USA è di un devastante 74% del PIL sull’anno fiscale. In Russia solo il 13,4%.

La dichiarazione di guerra economica di UE e USA ai danni della Russia – attraverso la corsa al rublo e l’attacco ai derivati del greggio – era di fondo un racket dei derivati. I derivati – teoricamente – possono essere moltiplicati all’infinito. Gli operatori dei derivati hanno attaccato contemporaneamente il petrolio e il rublo per distruggere l’economia russa. Il problema è che l’economia russa è più solida di quella statunitense.

Considerando che questa mossa era stata pensata come uno scacco matto, la strategia difensiva di Mosca non è stata così male. Sul fronte energetico, il problema rimane dell’occidente – non russo. Se l’UE non compra quello che offre la Gazprom, collassa.

L’errore principale di Mosca è stato permettere all’industria domestica di essere finanziata da debito estero, denominato in dollari. Si parla di una mostruosa trappola del debito che può essere facilmente manipolata dall’occidente. Il primo passo per Mosca dovrebbe essere di controllare da vicino la proprie banche. Le aziende russe dovrebbero richiedere prestiti sul mercato domestico ed esportare i propri prodotti. Mosca dovrebbe anche considerare di implementare una politica di controllo della valuta in modo che i tassi di interesse base possano essere riportati giù velocemente.
Non dimentichiamo che la Russia può sempre dichiarare una moratoria sul debito e sugli interessi, dell’importo di oltre 600 miliardi. Sarebbe una scossa per l’intero sistema bancario mondiale. Si potrebbe parlare di un non velato “messaggio” che forzerebbe alla scomparsa la guerra economica di USA ed UE.

La Russia non deve importare materie prime. La Russia potrebbe facilmente comprendere e replicare qualsiasi tecnologia importata, se lo volesse. Più di tutto la Russia può produrre – dalla vendita di materie prime – abbastanza credito in dollari o euro. Le vendite russe delle ricchezze energetiche – o avanzati sistemi militari – potrebbe calare. Tuttavia si potrebbero mettere sul mercato rubli per un pari valore – dato che anche il rublo è calato.

Rimpiazzare l’import con la produzione interna ha perfettamente senso. Ci sarà sicuramente una fase di “aggiustamento” – ma non duratura. I produttori di auto tedesche, ad esempio, non possono più vendere i loro prodotti in Russia a causa del crollo del rublo. Questo significa che dovranno rilocalizzare le loro fabbriche in Russia. Se non lo faranno, l’Asia – dalla Corea del Sud alla Cina – le scacceranno fuori dal mercato.
=============================
NEW DELHI non accetterà mai indagini, che, la vedono responsabile di pirateria e omicidio! ] soluzionE bilaterale, arbitrato internazionale. qualsiasi cosa fatta in fretta, per questa INQUIETANTE SITUAZIONE! ] MA, IN CHE MONDO IO STO VIVENDO? [ Marò: spazio a Latorre su media in India. Mentre Italia prepara ritorno a Corte Suprema per rinvio rientro.. 06 gennaio 2015 NEW DELHI, 6 GEN - Spazio sui media online indiani all'intervento chirurgico subito ieri a Milano da Massimiliano Latorre, mentre suscita attenzione anche la dichiarazione di un portavoce dell'Onu che ricorda la posizione di Ban Ki-moon per il quale il caso dei due marò italiani dovrebbe essere risolto a livello bilaterale. Pare intanto imminente una nuova iniziativa dei legali di Latorre per ottenere dalla Corte Suprema di New Delhi un rinvio del suo ritorno in India alla luce dell'operazione al cuore.
Ricorso proprietario peschereccio per altra perizia medica Latorre -- NO! IL PROPRIETARIO DEL PESCHERECCIO NON HA TITOLO GIURIDICO PER ESPORRE QUESTA ISTANZA, PERCHé I SOGGETTI GIURIDICI SONO LO STATO ITALIANO E LO STATO DELLA INDIA! ANCHE ISCHEmIA NON è PERTINENTE.. lo stress è sufficiente a giustificare un periodo di riposo! ANCHE PERCHé IL GOVERNO INDIANO DOVREBBE ESSERE FUORI I TEMPI DI PRESCRIZIONE validi per poter istruire un processo, per il diritto internazionale.. non si può detenere un elemento, che rappresenta il governo italiano in modo coatto e a tempo indeterminato
Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
Freddy John Bosco, proprietario del peschereccio, pescatori, sono terrorizzati, sono dei burattini nelle mani della MAFIA del Governo del Kerala, CHE SONO LORO CHE HANNO UCCISO I PESCATORI A SANGUE FREDDO, perché, l'India nasconde il Gianbo della Malesia, pieno di cittadini cinesi, che, i satanisti della CIA si sono mangiati sull'altare di satana? PERCHé, L'INDIA HA DECISO DI DIVENTARE UN PIRATA? PERCHé INDIA è DIVENTATO UN SATANISTA FINO A QUESTO PUNTO? ] coinvolto nell'incidente dell'Enrica Lexie per il quale sono trattenuti in India i due marò italiani, ha presentato oggi alla Corte Suprema di Delhi un'istanza in cui chiede un esame medico indiano per Massimiliano Latorre, prima che i giudici lo autorizzino a rientrare in Italia per curarsi. [ Ricorso proprietario peschereccio per altra perizia medica Latorre ]
Alessandro Paglia · Top Commentator · Liceo Scientifco Ector Majorana
Non capisco bene questo suo atteggiamento...cosa vuole dire ? Se ce lo fa sapere anche a noi italiani potremmo aiutarlo magari a ricordagli che stando iin acque internazionale (se così fosse stato nei frangenti del tragico incidente) avrebbe dovuto invertire la rotta e allontanarsi da lì non ad attraccare in un porto indiano !!!! Ci sono notizie confuse vorremmo sapere da lui qualcosa di più, insomma qualcosa di cui possiamo convincerci ! W i Marò, W l'Italia. (p.s.non abbiamo le campanelle alle orecchie e nemmeno crediamo alle cose se non sono del tutte chiare...prima di tutto la chiarezza !). credo proprio che Girone e La Torre non erano su quella nave in gita di piacere....ma piuttosto a difedere quel suolo del naviglio appartenente all'Italia da quei mari infestati dai pirati o sbaglio...? se così fosse fatemoo capire meglio...grazie !).

    Cesare Napoleoni · Latina
    Non ci capisco più niente .........W questi ragazzi , che assolvendo al proprio dovere militare...si sono trovati "PIRATI "
    Luigi Di Stefano · Lavora presso Roma, Italia
    Analisi inizio vicenda, regolarmente depositata in Procura di Roma. Mr. Bosco ormai è solo un burattino nelle mani degli inquirenti indiani.
    http://www.seeninside.net/piracy/esposto5.pdf
DEAR INDIA, QUANTI SECOLI DOBBIAMO ASPETTARE ANCORA, PER SAPERE COME DEVE ANDARE A FINIRE QUESTA TUA BRUTTA STORIA DI MAFIA OMICIDI, PIRATERIA E PREDAZIONE?
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2014/12/17/maro-l-italia-richiama-lambasciatore_0b8afd97-ed20-46d8-8ffa-5c047ae51155.html
C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux
Croce sacra sii la mia Luce N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux
Che il dragone non sia il mio duce
V. R. S. Vadre Retro satana Allontanati satana! N. S. M. V.
ROMA, 17 DIC - L'impegno per il pieno recupero fisico di Massimiliano Latorre è "una priorità per il Governo e nulla sarà fatto per mettere a rischio le sue condizioni". Lo ha detto il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, in audizione alle commissioni riunite Esteri e Difesa di Camera e Senato sulla vicenda dei due marò. "Siamo delusi ed irritati per la decisione della Corte suprema indiana sui due marò. Le nostre istanze erano di carattere umanitario e ci aspettavamo un risultato diverso", ha detto.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/asia/2014/12/17/pinotti-tuteleremo-la-salute-di-latorre_e3a14b66-fc30-4610-ac0e-bb4ac3370012.html
Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane
S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas
Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. (Al segno + ci si fa il segno della croce)
+ In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto. Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
Marò: l' Italia richiama l'ambasciatore
Gentiloni, ci riserviamo tutti i passi necessari..
NEW DELHI criminali: SCHIAVISTI, COMMERCIANTI DI SCHIAVI per dalit schiavi, culto: parassiti massoni! ] SONO TOTALMENTE IPOCRITI, E SI PREPARANO PER LA IMPRESE: POMPE: FUNEBRI, GUERRA MONDIALE, PERCHé, SE, LORO NON ERANO DEI CRIMINALI INTERNAZIONALI? LORO AVREBBERO GIà CONDANNATO LA SHARIAH ONU LEGA ARABA, CHE, è LA MADRE DI OGNI NAZISMO ONU, E DI OGNI TERRORISMO ISLAMICO! [ Il ministro dell'Interno indiano Rajnath Singh ha annunciato che il governo "ha deciso la messa al bando dell'organizzazione denominata Stato islamico (o Isis) in base alla Legge per la prevenzione degli atti terroristici".
Rispondendo ad una domanda durante il "question time' in parlamento, Singh ha ricordato che giorni fa un ingegnere informatico di Bangalore e' stato arrestato perche' usava il suo account Twitter per inviare messaggi di sostegno all'Isis.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/asia/2014/12/17/india-messo-al-bando-lisis_46b98e36-f60d-4216-ae32-b9f0751a508c.html
ROMA, 9 SET - "Confermo la scelta dell' internazionalizzazione" della vicenda dei due marò che "ora è tecnicamente pronta". Lo ha detto il ministro degli Esteri Federica Mogherini sottolineando che "è dovere di questo governo esplorare" l'"interlocuzione" con il nuovo governo indiano. Ma "le due strade non si escludono". Mogherini ha ribadito che la priorità sono le condizioni di salute di Massimiliano Latorre, ma anche le condizioni di vita di entrambi i marò, che "non sono le più serene".
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/asia/2014/09/09/maro-internazionalizzazione-e-pronta_f8439e04-e93a-463c-9c96-eae1b1129f71.html
NEW DELHI, 28 MAG - Mukul Rohatgi, l'avvocato che ha tutelato gli interessi dello Stato italiano e dei Fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone in Corte Suprema nell'ultimo anno e' stato nominato oggi a New Delhi 'Attorney General' (Procuratore generale) dal nuovo governo di Narendra Modi. Lo annunciano le tv indiane.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/asia/2014/09/11/maro-freddy-bosco-sono-rovinato_7c513038-5b40-4ef9-8dc2-3c0c619ccca8.html
Alpinaccio Markus · Top Commentator
Massimiliano e Salvatore sono estranei alle accuse:
https://www.facebook.com/video.php?v=255545941309854
12 settembre
Silvio Vulpiani · Segui · Top Commentator · Roma
brutto truffatore ha affondato il suo peschereccio perché diceva che ormai portava sfortuna ed ora lo rimpiange?
Adolfo Mellone · Segui · Sapienza Università di Roma
Beh, era comunque il loro legale e quindi si presuppone che conoscesse la vicenda nei minimi particolari, e adesso mi pare di capire che passi a difendere interessi opposti !
Sarà il suo un comportamento "pro veritate" ?
Francamente preferirei non dover aspettare di capirlo.
C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti
Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce
V. R. S. Vadre Retro satana
Allontanati satana!
N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana
Non mi persuaderai di cose vane
S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas
Ciò che mi offri è cattivo
I.V. B. Ipsa Venena Bibas
Bevi tu stesso i tuoi veleni (Al segno + ci si fa il segno della croce)
+ In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto
Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
==============================
GERMANIA E FRANCIA PREPARANO LA FINE DELLE SANZIONI ALLA RUSSIA, CHE POTREBBE ESSERE DECRETATA IL PROSSIMO 15 GENNAIO
lunedì 5 gennaio 2015
Il club "normanno" della diplomazia al lavoro per una soluzione del conflitto in Ucraina si riunisce oggi a Berlino, per preparare il summit di Astana del prossimo 15 gennaio, che dovrebbe portare nella capitale kazaka Vladimir Putin, il collega ucraino Petro Poroshenko, il capo dello Stato francese Francois Hollande e la cancelliera tedesca Angela Merkel. E' questo, appunto, il formato "normanno", dal primo scambio di vedute tra Merkel, Hollande, Putin e Poroshenko a giugno 2014, alle celebrazioni del 70esimo anniversario dello sbarco alleato.
E dalle consultazioni in Kazakistan potrebbero presto sortire una svolta: dalla Germania e dalla Francia nelle ultime ore sono arrivate importanti dichiarazioni sulla possibilità di revocare le sanzioni contro la Russia, ma il capo del Cremlino sa bene che serve qualcosa di concreto perché questo avvenga.
Così, da oggi entrano nel vivo i negoziati per un'intesa almeno di massima che trasformi la tregua rinnovata nell'Est ucraino in un periodo di transizione verso la pace vera e propria. Quello di oggi nella capitale tedesca "sarà un incontro meramente pratico - ha dichiarato all'agenzia Tass il viceministro russo degli Esteri Grigory Karasin - la cosa principale è discutere i preparativi e, naturalmente, l'applicazione degli accordi di Minsk". L'Ucraina, ha confermato la sua partecipazione. Secondo fonti russe, presto ci dovrebbe essere un incontro a livello di ministri degli Esteri. A remare a favore di un'intesa meno precaria della tregua in vigore, sempre sulla base degli Accordi di Minsk, ci sono le comuni difficoltà, acuite dalla stagione invernale.
Quelle dell'Ucraina, alle prese con le crescenti spese della guerra nel Sud-Est in un momento in cui il Fondo Monetario Internazionale pone condizioni stringenti per erogare altri aiuti. Quelle dello stesso Donbass, dove l'inverno ha reso drammatiche le condizioni umanitarie, ponendo problemi di gestione quotidiana sempre più gravi e solo in piccolissima parte alleviati dai "convogli umanitari" in arrivo dalla Russia, da dove proprio oggi ne è atteso un altro, l'undicesimo dall'inizio del conflitto.
Anche Mosca ha tutti i motivi per cercare di mettere in piedi un'intesa per il Sud-est ucraino, che permetta all'Ue di revocare le sanzioni. Insomma, tanto la Germania quanto la Francia hanno capito che la via delle sanzioni - volute dagli americani e della Nato - è nefasta sia per la Ue sia per la stessa Ucraina, ormai in ginocchio. E dannosa per la Russia, ma in modo certo minore.
Oggi, infatti, di fine delle misure punitive contro la Russia ha parlato il presidente Hollande. Le sanzioni vanno revocate "se ci sono progressi" verso una soluzione del conflitto in Ucraina - ha detto il capo dello Stato francese - vado ad Astana il 15 gennaio, a una condizione: che possano esserci dei nuovi progressi. Se è tanto per riunirsi, per parlarsi senza vedere passi avanti, non ne vale la pena. Ma penso che ne vedremo". La Germania da parte sua ha escluso la possibilità di un ulteriore giro di vite nelle sanzioni, paventato invece dagli Usa. Un inasprimento delle misure potrebbe destabilizzare ulteriormente la situazione in Russia e far precipitare il Paese nel caos, ha detto il vicecancelliere e ministro dell'Economia tedesco Sigmar Gabriel, in un'intervista al domenicale Bild am Sonntag. "Noi vogliamo aiutare a risolvere il conflitto in Ucraina, non mettere in ginocchio la Russia", ha sottolineato.
Un modo per dire che le sanzioni stanno devastando sia la Ue sia la Russia sia l'Ucraina. Potrebbero davvero finire presto, se non addirittura il prossimo 15 gennaio. 
Redazione Milano http://www.ilnord.it/c-3927_GERMANIA_E_FRANCIA_PREPARANO_LA_FINE_DELLE_SANZIONI_ALLA_RUSSIA_CHE_POTREBBE_ESSERE_DECRETATA_IL_PROSSIMO_15_GENNAIO
==============================
    2015, anno dei Neocons guerrafondai. Attenta Europa!
maria grazia bruzzone   @mar__bru 06/01/2015. I blog alternativi, si sa, sono piuttosto catastrofisti. Se le ‘narrazioni dominanti’ si sforzano di smussare gli angoli e spargere ottimismo (almeno su economia e geopolitica), i blog tendono a far proprie le previsioni peggiori, a costo di apparire Cassandre.  “La realtà vera è meno rosea di quel che i media vogliono far apparire”, è il messaggio implicito che li connota. Da un pezzo per esempio sono pessimisti sull’uscita dalla crisi economica, persino negli Stati Uniti oggi additati  a modello dai media.   E paventano concreti rischi di guerra, addirittura di un III° conflitto mondiale - evocato peraltro anche da Papa Francesco.
Tra gli ultimi della serie, un post di Peter Koening su Global Research del 30 dicembre,  lancia un allarme che suona come un monito: “L’Europa si svegli! Trovi la forza di reagire con una politica autonoma e fare il suo interesse. Una III Guerra Mondiale potrebbe distruggerla per la terza volta in un secolo”. Un post tutto centrato sulla strategia americana contro la Russia.
Koening è un insider pentito. Da economista della Banca Mondiale è diventato un analista geopolitico estremo dai toni allarmistici.   Però sembra trovare quanto meno una sponda in un articolo del Financial Times sul ritorno alla grande negli Usa dei Neoconservatori - mai spariti, invero, sottolinea la bibbia della finanza -   ma oggi più che mai in auge nel partito Repubblicano che ormai controlla il Parlamento. 
  Neocons   come l’ex vicepresidente Dick Cheney e l’ex segretario alla Difesa Paul Wolfovitz, - scrive FT - affatto pentiti delle guerre scatenate in Afghanistan e Iraq e   decisi a vendicare la politica dell’amministrazione Obama,   giudicata troppo timida.   
Con precise azioni, che hanno l’appoggio di due possibili candidati presidenti dei Rep, Marc Rubio e Chris Christies. “ Il Senatore McCain (non un Neocon ‘puro’ ma un super falco parte del gruppo ndr) prossimo capo della commissione forze armate, implementerà la linea dei Neocons: in gennaio promuoverà lo stop al taglio delle spese, il blocco di ogni accordo nucleare con l’Iran, l’invio di truppe in Medio Oriente”.
E qualcosa, come vedremo, è già stato varato.
Ebbene, proprio sui Neocons militaristi protagonisti del 2015 è incentrato un altro post di Global Research del 1° gennaio , che analizza la pervasività di quel “gruppo” politico di super-falchi nei gangli dell’amministrazione Obama, la cui politica si è sempre più sovrapposta a quella del governo di G.W.Bush.
“I Neocons spingono continuamente verso confronti, conflitti, e guerre: il 2015 potrebbe essere l’anno in cui molti dei fuochi che hanno acceso esplodono”, scrive Rodrigue Tremblay, economista canadese prof emerito all’Università di Montreal, più moderato ma solo nei toni. E paventa non uno ma due rischi: un’altra crisi finanziaria, oltre a una guerra nucleare, conseguenza della Guerra Fredda ripresa con la Russia.
“ I neoconservatori o Neocons hanno ormai un controllo quasi integrale del governo Americano sotto la facciata di qualsiasi presidente sia al vertice del paese. Dirigono le politiche americane al Dipartimento di Stato, al Pentagono, al Tesoro e alla Fed, la banca centrale” – scrive il prof canadese, mettendo nel mucchio i falchi sul piano economico, a rigore non propriamente Neocon (ma il concetto è largo, vedi un post del 2004 sul sito del Cfr-Council of Foreign Relations scritto da Max Boot, uno di loro, per smontare tanti ‘miti’ sul gruppo, nel mirino in quel momento a ridosso della guerra in Irak). 
“Non accadeva prima dell’amministrazione Reagan (1981-89) quando il presidente adottò la politica estera “muscolare” ispirata ai neoconservatori e basata sull’intervento militare all’estero, la guerra preventiva, i cambiamenti arbitrari di regime . 
Non se la passavano tanto bene sotto George H. Bush (1989-93) che a un certo punto ne rinnegò i consigli e li considerava “i pazzoidi del seminterrato” ( the crazies in the basement). 
Paradossaalmente hanno ripreso a contare sotto Bill Clinton (1993-2001) con l’intervento ‘umanitario’ NATO in Kosovo a guida americana e con l ‘irresponsabile smantellamento del Glass Steagall Act (la separazione fra banche commerciali e banche d’affari speculative introdotto negli anni ’30 dopo la Crisi del ’29) che ha spianato la strada alla crisi finanziaria mondiale del 2008 – come hanno riconosciuto molti economisti e lo stesso presidente Obama.
  Il loro maggior successo tuttavia arriva con George W. Bush e di Dick Cheney (2001-2009) quando hanno persuaso l’amministrazione a lanciare l'intervento in Afghanistan e soprattutto l’invasione dell’ Irak, una guerra ancora in corso oggi, 12 anni dopo. E hanno delineato la cosiddetta ‘ dottrina Bush’ delle ‘guerre preventive’ ( preemptive)e del cambio forzato di regime in altri paesi, per l’interesse nazionale e promuovere la democrazia. 
E’ l’ideologia dei Neocons puri avanzata tempo prima, quando Paul Wolfovitz era vicesegretario alla Difesa con Bush padre che poi quelle idee ripudiò pubblicamente, e venne pubblicata in vari saggi e scritti del PNAC, Project for the New American Century, il pensatoio fondato nel 1997 da William Kristol e Robert Kagan(quest’ultimo incidentalmente marito di Victoria Nuland la diplomatica che ha ammesso l’intervento americano di un anno fa per ‘cambiare regime’ in Ucraina). Che i due personaggi, e vari altri del gruppo siano ebrei non significa che lo sia il movimento dei Neocons in quanto tale, precisa il post di Cfr   citato). Pur ammettendo la vicinanza politica con l’ala destra israeliana e altri partiti conservatori.
Chiaramente vicino ai Repubblicani americani, il gruppo ha una certa capacità camaleontica.
Sei mesi fa il NYTimes scriveva che alcuni di loro, i  meno bruciati dalla guerra in Irak come Robert Kagan si preparano ad affiancare Hillary Clinton, probabile candidata alla Casa Bianca dei Dem nel 2016 con una politica meno irruenta nei toni ma altrettanto militarista nei contenuti.
  “Dopo la caduta dell’impero Sovietico nel 1991 i guerrafondai Neoconservatori teorizzarono che non ci dovesse essere nessun ‘dividendo di pace’ per i cittadini Americani (come asserivano 'pacifisti' alla Jimmy Carter, messo infatti subito da parte) e che gli USA dovessero cogliere l’opportunità di diventare la sola superpotenza  militare al mondo e aumentare, non diminuire, la spesa militare. L’obiettivo era stabilire un Nuovo Impero Americano del 21° secolo, sulle orme dell’Impero Britannico del secolo 19°”. 
“Dopo gli eventi dell’11 settembre e l’arrivo di George W. Bush alla Casa Bianca Wolfovitz, come vice segretario alla Difesa di Rumsfeld era nella posizione migliore per spingere affinché il budget del Pentagono venisse incrementato la spesa militare e la politica estera adottasse una linea più aggressiva .
Quel che inquieta – aggiunge il prof Tremblay - è il fatto che nel 2000 il PNAC aveva prodotto un documento intitolato ‘ Rebuilding American Defenses’ (Ricostruire le difese americane, di cui Wolfovitz era un firmatario) che enigmaticamente osservava come solo una ‘nuova Pearl Harbor’ avrebbe fatto accettare agli americani i cambiamenti nella politica militare e di difesa che il gruppo neocon stava proponendo. Poi nel settembre 2001 la ‘nuova Pearl Harbor’ prese per coincidenza la forma degli attacchi delll’11 settembre. 
Quindi la guerra all’Afghanistan, dove i terroristi venuti per lo più dall’Arabia Saudita erano stati addestrati, a seguire la guerra contro l’Irak, paese per nulla connesso con l’11/9, che si tentò ci coinvolgere in un traffico di uranio dalla Nigeria in una traingolazione dove un ruolo anche l'Italia. Una bufala, archiettettata dal neocon Michael Ledeen, a quanto pare.
Diversi gli approcci dei due post su quel che ci si può   attendere. 
Koening va giù duro e netto. “Washington è determinata ad andare in guerra con la Russia. Lo chiede il suo ‘complesso militare industriale’, lo chiede il suo sistema finanziario. La guerra e una macchina da debito, porta pazzesche dosi di profitto. I vassalli Europei seguono.  E’ parte del PNAC  farsi carico del mondo”. A suo dire “dopo la Russia, seguirebbe la Cina, già circondata: il 50% della flotta americana staziona nel Pacifico, entro il 2016 il contingente navale nell’area aumenterà di due terzi, ha promesso Obama”.  
Non ha dubbi, l’ex Banca Mondiale: “Nel 2014 la Cina ha sorpassato gli Usa come potenza economica (il PIL cinese ha superato quello Usa, secondo la Banca Mondiale, anche se reddito medio e spese militari restano molto inferiori) e deve essere annichilita il prima possibile. Non importa se Russia e Cina hanno recentemente siglato un patto economico e militare, il che rende molto difficile sconfiggerle. A meno di una guerra nucleare, che distruggerebbe in primo luogo l’Europa. Gli Usa sono lontani, protetti da due oceani”.  
Per il prof. Tremblay, la Guerra Fredda e la sua eventuale degenerazione è solo uno dei due rischi associati ai Neocons. L’altro è un’altra crisi economica che potrebbe essere favorita dal nuovo provvedimento sui derivati passato dal parlamento Usa il 16 dicembre scorso, una legge praticamente scritta da avvocati e lobbisti di Wall Steet e megabanche (il particolare di Citigroup, già ispiratrice della cancellazione del Glass Steagall Act nel 1999) che concede mano libera a banche e assicurazioni per usare i depositi assicurati dal governo per agire speculativamente sul mega-galattico mercato dei derivati, cancellando i pur timidi limiti introdotti dalla riforma di Wall Street, il Dodd-Frank Act del 2010 promossa da Obama . 
Un altro colpo di mano finanziario sotto un presidente Democratico, dopo l’abolizione del Glass-Steagall Act  firmata da Bill Clinton, consigliato dal suo ministro del Tesoro Robert Rubin e del suo vice Larry Summers, entrambi per anni a libro paga di megabanche. Rubin passò a la palla a Summers proprio nel 1999  per spostarsi… a Citigroup dove guadagnò in 10 anni $126 milioni. 
Così come fu Clinton sia a tradire la promessa fatta da Bush padre a Gorbachev di non allargare la NATO a est, sia a promuovere l’intervento in Kosovo per “ragioni umanitarie”, un importante precedente nella strategia dell’Alleanza che in quegli anni si andava ampliando proprio a est e trasformando da strumento di difesa in strumento di offesa, per ‘ragioni umanitarie’, appunto, o per ‘promuovere la democrazia’, o per ‘difendere dal terrorismo’. 
Una politica suggerita dai Neocons, scriveTremblay, e proseguita da Bush figlio come da Obama, che pure all’inizio del primo mandato sembrava – almeno a parole - voler voltare pagina. Come dire che presidenti e amministrazioni, siano Democratici o Repubblicani, alla fine contano poco, altre sono le forze in gioco e i corposi interessi che le muovono. 
Ma qui siamo già al secondo rischio, quello di una guerra nucleare col riaccendersi della Guerra Fredda con la Russia. 
L’accerchiamento della Russia è un fatto compiuto da un pezzo, sottolineano entrambi i post. Dei 28 paesi NATO, 26 sono nella UE, 12 dei quali nell’Europa dell’Est, in paesi ex satelliti URRS.
Una vera e propria provocazione, esacerbata di recente dall’armare ulteriormente le basi NATO in Polonia e Lettonia e dall’urgenza con cui Kiev (il governo installato da Washington) chiede protezione alla NATO, di cui aspira a diventare membro appena possibile, abbandonando lo status dell’Ucraina di paese non allineato.
Nel 1962 i missili sovietici a Cuba, a 90 km dal territorio americano, furono ritenuti inaccettabili dal governo Usa. Il Kremlino accetterà la NATO alle porte di Mosca? Obama non se ne rende conto? E i vassalli europei? – domanda Koening. Altro che ‘reazioni’ alle ‘mire espansionistiche’ di Putin come vogliono far credere i media americani.
E fossero solo i media.  I contenuti anti-Putin e anti-Russia hanno preso forma di una risoluzione, la H.R.758 approvata a larghissima maggioranza dal Congresso americano  ai primi di dicembre scorso. Un atto che potrebbe essere la base legale per una eventuale guerra, è stato osservato
E c’è la guerra geopolitica verso la Russia su molti fronti che da anni il governo degli Stati Uniti sta conducendo per minare la sua economia ed eventualmente provocare un cambio di regime nel paese.
Dal cambio di governo in Ucraina e dal massacro di Maidan di un anno fa, al rifornimento americano di armi alle milizie di Kiev “che hanno condotto ad almeno 5000 abitanti del Donbass ammazzati selvaggiamente e più di un milione senza casa di rifugiati in Russia”; 
e l’implacabile propaganda anti-Russia e anti-Putin;
e le operazioni/provocazioni ( false flags) ispirate dalla CIA come l’abbattimento del volo della Malaysia Airlines MH-17, aggiunge Koening facendo sua la tesi russa sulla responsabilità di Kiev (è sospetti invero che l’indagine internazionale sottratta alla Malaysia sia ancora senza esito); 
e le sanzioni economiche rese più dure proprio dopo quell’episodio; 
e la recente guerra valutaria intrecciata al ribasso del prezzo del petrolio deciso dall’Arabia Saudita ma su “suggerimento “ degli Stati Uniti  e con una convergenza di interessi di entrambi, analizza Tremblay-   che stanno massacrando l’economia russa.
E, ancora, c’è il fronte indiretto del Medio Oriente, col califfato (Koening vede lo zampino Usa anche in questo) che mira a destabilizzare e provocare un cambio di regime in Siria, stretto alleato russo, obiettivo del Dipartimento di Stato da dieci anni. Il prossimo potrebbe essere l’Iran – entrambi i paesi citati nel PNAC, la ‘bibbia’ dei Neocons.
CONCLUSIONI
1. Europa, svegliati! Esorta alla fine l’ex Banca Mondiale, dichiaratamente di parte: siete la prima economia al mondo, il vostro futuro economico è nella vostra autonomia, in un’ alleanza di paesi sovrani con l’est   - un’intesa economica promettente come quella per la nuova Via della Seta offerta da Xi-Jinping alla signora Merkel – sarebbe per gli europei molto conveniente (vedi Underblog sul progetto Razvitie). 
Koening incita Eurolandia a sganciarsi “dal corrotto sistema finanziario basato sul dollaro e sul debito: un nuovo sistema monetario basato su rublo e yuan sta nascendo. Il paniere si potrebbe presto allargare ad altre monete dei paesi BRICS e, chissà, forse anche all’Euro”.
2. “Se gli affari del mondo volgessero al peggio nel 2015, il mondo dovrebbe almeno sapere dove puntare il dito per additare i colpevoli".  I toni di Tremblay sono didascalici come si addice a un professore. “ Molte persone pensano che gli eventi del mondo si verifichino per puro caso e che non sia alcuna pianificazione dietro di essi. Sbagliatissimo.  Cattive politiche dei governi, misfatti, operazioni false flag o semplici errori di calcolo sono spesso causa di crisi geopolitiche, siano finanziarie, economiche o militari. 
Non c’è bisogno di essere complottisti per rendersene conto, aggiungiamo.
“Sta diventando sempre più evidente anche fra i poco o male informati di noi, che la rinascita della Guerra fredda con la Russia è stata progettata da Washington e che la Russia non è l’aggressore (come la propaganda ufficiale vuole che crediamo)ma ha reagito a un’intera serie di provocazioni guidate dagli USA” - scrive ancora Tremblay.
  Perché tanti interventi di destabilizzazione nel mondo decisi dal governo Usa e a chi giova questa instabilità voluta? E’ una buona domanda che gli americani dovrebbero porsi".
“A livello nazionale, l’economia americana deve continuare ad essere guidata dai banchieri?  A livello internazionale, il governo deve continuare la politica che mira a spingere la Russia nell’angolo e a distruggerne l’economia? Sono azioni di guerra. I cittadini americani sono d’accordo?  Chi se ne gioverà di più e chi perderà di più se ci sarà una guerra nucleare con la Russia? Dal momento che l’Europa si troverebbe in prima linea, a queste domande si dovrebbe rispondere anche in Europa". 
“Il mondo oggi ha disperatamente bisogno di una comunità internazionale governata da leggi, non di un impero mondiale sciovinista che guarda solo ai propri limitati interessi. 
NOTA Neocons e Italia. 
In Italia i Neocons sono stati sempre molto amati da Giuliano Ferrara, che non perde occasione di elogiarli sul Foglio, facendo propria la loro strategia egemonica e militarista. E non stupisce. 
Sorprende di più invece il sostegno che proprio i Neocons abbiano dato e continuino a dare a Matteo Renzi, apprezzato e sponsorizzato del resto anche da Tony Blair, che di George W. Bush è stato alleato e amico (vedi per es qui e qui, in italiano). 
Più inquietante il fatto che tra i supporter del nostro premier, presente alla Leopolda, vi sia il superfalco neocon Michael Ledeen, grande vecchio dell’era reaganiana, guerrafondaio come pochi ma anche personaggio ambiguo che “ha attraversato un ampio tratto della storia della nostra prima repubblica sotto le spoglie formali difunzionario del dipartimento di Stato e quelle reali di mente delle barbe finte americane in un periodo particolarmente “caldo” della Guerra Fredda”. E infatti t irato in ballo in molte delle oscure vicende degli anni di piombo e non solo. Esponente dell’American Enterprise Institute, altro think tank neocon, Ledeen sarebbe legato ai gruppi di opposizione in Iran su cui ha scritto perfino un libro.
Ne risentiremo parlare.
Irving Kristol, Norman Podhoretz, Paul Wolfowitz, Richard Perle, Douglas Feith, Scooter Libby  e John Bolton, Eliot Abrams, Robert Kagan, Michael Ledeen, William Kristol, Frank Gaffney Jr. I neocons più noti, che l'Huffigton Post-Usa nel 2011 chiamava "quella sporca dozzina" aggiungendo:
Senator Joe Lieberman, Charles Krauthammer, John Podhoretz, Ted Koppel, Kenneth Pollack, Daniel Pipes, Max Boot, David Horowitz, Ron Silver, Jackie Mason  http://www.lastampa.it/2015/01/06/blogs/underblog/anno-dei-neocons-guerrafondai-attenta-europa-1225ss795U32QynrNcwOjO/pagina.html
Oliver Stone racconta il colpo di stato della Cia in Ucraina.
Pubblicato il 3 gen 2015, di Oliver Stone, Ho intervistato Viktor Yanukovych per quattro ore a Mosca per un nuovo documentario in lingua inglese prodotto da ucraini. E’ stato il legittimo presidente dell’Ucraina fino a quando improvvisamente è stato rimosso il 22 febbraio di quest’anno.
Racconterò i dettagli nel documentario, ma sembra chiaro che i cosiddetti “tiratori” che hanno ucciso 14 uomini della polizia, ne hanno feriti circa 85 e hanno assassinato 45 civili che protestavano, erano provocatori infiltrati dall’estero. Molti testimoni, tra cui Yanukovich e funzionari di polizia, credono che questi individui stranieri siano stati introdotti da gruppi filo-occidentali con lo zampino della CIA.
Ricordate il cambio di regime/colpo di stato del 2002, quando Chavez è stato temporaneamente estromesso, dopo che manifestanti pro- e anti-Chavez erano stati colpiti da misteriosi cecchini nascosti in palazzine di uffici? Assomiglia anche alla tecnica usata all’inizio di quest’anno in Venezuela quando il governo legalmente eletto di Maduro è stato quasi rovesciato con l’uso di violenza mirata contro i manifestanti anti-Maduro.
Basta creare un bel po’ di caos, come ha fatto la CIA in Iran nel ’53, in Cile nel ’73 e in innumerevoli altri colpi di stato e il governo legittimo può essere rovesciato. E’ la tecnica del soft power americano noto come “Regime Change 101″.
In questo caso il “massacro del Maidan” è stato descritto dai media occidentali come il risultato dell’instabile, brutale governo filorusso di Yanukovich. Bisogna ricordare che Yanukovich il 21 febbraio fece un accordo con i partiti di opposizione e tre ministri degli esteri dell’UE – che volevano sbarazzarsi di lui andando a elezioni anticipate.
Il giorno dopo il patto era già senza più valore, quando gruppi radicali neonazisti armati fino ai denti costrinsero Yanukovych a fuggire dal paese dopo ripetuti tentativi di assassinio. Il giorno successivo è stato varato un nuovo governo filo-occidentale, immediatamente riconosciuto dagli Stati Uniti (come nel golpe contro Chavez 2002). Una storia sporca in tutto e per tutto, ma nel tragico seguito di questo colpo di stato, l’Occidente ha raccontato la versione dominante, quella della “Russia in Crimea”. Mentre la vera versione è “gli USA in Ucraina”.
La verità non va in onda in Occidente. Si tratta di una manipolazione surreale della storia che si sta verificando ancora una volta , come durante la campagna elettorale di Bush pre-Iraq, quella delle armi di distruzione di massa. Ma credo che la verità verrà finalmente fuori in Occidente, mi auguro in tempo per fermare un’ulteriore follia. Per una comprensione più ampia, si veda l’analisi di Pepe Escobar “Un nuovo arco di instabilità in Europa” che indica la crescente instabilità nel 2015, in quanto gli Stati Uniti non possono tollerare l’idea di una qualsiasi entità economica rivale. Si rimanda anche alla decima puntata de “La Storia mai raccontata“, dove discutiamo i danni degli imperi coloniali del passato, che non hanno permesso la nascita di paesi economicamente competitivi.
fonte. Contropiano http://www.rifondazione.it/primapagina/?p=16063
====================
/watch?v=8xlUbjls8bY Enrico Montesano: "Come ci controllano"
http://www.byoblu.com/post/2015/01/02/enrico-montesano-ce-un-progetto-per-controllarci-tutti.aspx

https://www.youtube.com/watch?v=8xlUbjls8bY
/watch?v=5lPGzvfnI9M Claudio Messora intervista Nino Galloni, economista ed ex direttore del Ministero del Lavoro. Un'altra imperdibile intervista in crowdfunding. Un viaggio nella storia d'Italia che passa per Enrico Mattei e Aldo Moro, lungo un progetto di deindustrializzazione che ha portato il nostro Paese da settima potenza mondiale a membro dei Pigs.
Nino Galloni: "Come ci hanno deindustrializzato", un viaggio che passa da Enrico Mattei e Aldo Moro
https://www.youtube.com/watch?v=5lPGzvfnI9M
Egitto: uccisi 2 agenti dinanzi a Chiesa [ NON CRIMINALIZZARE LA SHARIAH, PORTERà IL GENERE UMANO ALLA TRAGEDIA.. ED A QUESTO EVENTO, ritenuto una felice opportunità imperialista espansionista islamica: LA LEGA ARABA SI STA PREPARANDO MOLTO BENE! ] Nuovo attacco anti-cristiano al Cairo a vigilia Natale ortodosso. 06 gennaio 2015. Due poliziotti di guardia ad una chiesa cristiana copta sono stati uccisi al Cairo da uomini armati nella zona sud della città, dove ora è in corso una caccia all'uomo. I copti, il 10 % degli egiziani, celebrano proprio oggi la vigilia di Natale secondo il vecchio calendario giuliano delle Chiesa ortodossa e proprio in vista di questa festività le autorità avevano rinforzato la sicurezza attorno alle chiese. Gli attacchi anti-cristiani sono aumentati negli ultimi mesi.
   ========================
Enrico Montesano: c’è un progetto per controllarci tutti.
Pubblicato 2 gennaio 2015 - 15.43 - Da Claudio Messora
http://www.byoblu.com/post/2015/01/02/enrico-montesano-ce-un-progetto-per-controllarci-tutti.aspx Lei dice “noi siamo sotto. Sopra ci sono altri”. Non parla dei politici: a chi fa riferimento?”
Enrico Montesano: Io ho detto che in Italia la divisione destra-sinistra è una divisione dell’800: la trovo una divisiona antica, superata. Oggi la divisione è fra sopra e sotto, fra chi sta sopra e chi sta sotto. Mi pare che noi stiamo sotto e gli altri stanno sopra. Ma gli altri chi?
Lei fa riferimento ai politici o non fa riferimento ai politici?
Enrico Montesano: Io faccio riferimento a chi sta sopra ai politici. Cioè lei pensa che possano risolvere qualcosa i nostri politici? I nostri politici prendono ordini da chi manovra i grandi capitali del mondo. Quindi l’Italia ha sovranità limitata, ma non perché non ci sono state le elezioni o perché il Presidente della Repubblica ha incaricato Monti. E’ perché c’è un progetto, per esempio, per togliere all’Italia un po’ di sovranità, per deindustrializzare il nostro Paese (è iniziato già qualche anno fa), per impoverirci un po’ tutti e per indebitarci, perché i paesi che hanno i debiti si controllano meglio.
Lei ha detto che si può fare politica con la P maiuscola anche facendo l’attore…
Enrico Montesano: Se io avessi fatto un programma politico mi sarei presentato, ma siccome io ho già dato e non credo che la politica possa risolvere i nostri problemi. I problemi nostri lo sa chi li risolve? I cittadini italiani! I cittadini italiani se faranno questa rivoluzione individuale, culturale e si cambierà il modo di pensare. Io sono un po’ scettico, però, oh!, bisogna sempre sperare.
============================
Dio Santo, Dio Forte, Dio Immortale abbi pietà di noi e del mondo intero! PREGHIAMO Una lacrima per i defunti evapora, un fiore sulla tomba appassisce, una preghiera, invece, arriva fino al cuore dell’Altissimo. Sant’Agostino
==========================
05/01/2015 INDIA
Delhi, distrutto in un rogo il presepe di una chiesa cattolica
di Nirmala Carvalho
La polizia ha archiviato il caso. Per il parroco si tratta di incendio doloso: il video delle telecamere di sicurezza mostra che qualcosa viene versato sul presepe. Leader cristiano: "Una grave violazione delle credenziali laiche della Costituzione indiana".
05/01/2015 gli infiniti crimini shariah sponsorizzati da Onu OIC, NATO, Usa Ue l'anticristo ] [ LIBIA - EGITTO ] Preoccupa la sorte di 20 copti egiziani rapiti in Libia. Sospettato il gruppo di Ansar al-Sharia. Ci sono già stati casi di cristiani rapiti e uccisi dai fondamentalisti islamici. Il 23 dicembre era stata sequestrata la famiglia di un medico egiziano. L'uomo e la moglie sono stati assassinati lo stesso giorno e il corpo della loro figlia di 13 anni è stato ritrovato due giorni dopo.
Il Cairo (AsiaNews/Agenzie) - Viva preoccupazione tra i copti egiziani per il rapimento di venti loro confratelli rapiti a Sirte, in Libia. La notizia diffusa da una fonte governativa precisa che 13 cristiani sono stati presi sabato scorso e altri sette erano stati catturati nei giorni precedenti.
La fonte governativa ha indicato nel gruppo Ansar al-Sharia, definito dall'Onu una organizzazione terroristica, il responsabile del rapimento.
Non sono ancora chiare le circostanze nelle quali sono avvenuti i sequestri, né l'identità delle persone rapite, la la fonte si dice certa che essi riguardino copti egiziani.
Numerosi, infatti, sono gli egiziani che lavorano in Libia, malgrado la criticità della situazione del Paese e ci sono già stati casi di cristiani rapiti e uccisi dai fondamentalisti islamici. Il 23 dicembre era stata sequestrata la famiglia di un medico egiziano. L'uomo e la moglie sono stati assassinati lo steso giorno e il corpo della loro figlia di 13 anni è stato ritrovato due giorni dopo.
==========================
Hundreds of Muslims of Belgium go to fight in Iraq and Syria. ] i am from Italy, but, I am the political project of the King of Israel lorenzoJHWH Unius REI] Jeta * * * SAID [for you blessings, Wishes you courage but you just have to evangelize! We Christians are light for the world, always the Saints every day because we cannot meet God without Holiness.
THANKS IN YOUR GLOWING TESTIMONY TO WIN HATRED WITH LOVE
God JHWH blessing our children, and children of all worldwide. Thanks to God for this blessing Thanks to God for this blessing] but, this is the Saudi Caliphate: worldwide shariah nazi Onu: of the Ottoman islamists salafis Satanists Pharisees Rothschild 322 Bush IMF SPA FED ECB NWO CIA NATO.. http://www.israelvideonetwork.com/either-support-israel-or-this-is-coming-to-you/
Either Support Israel or this is Coming to You!
QUESTA è UNA CONGIURA DELLA LEGA ARABA SHARIAH, LA ENTITà ISLAMICA, CHE, OGGI è ALLEATA DELLA ENTITà, 322 BUSH USA FARISEI TALMUD: PER UCCIDERE ISRAELE, RUSSIA E CINA! ] ENTRAMBI, oggi, SONO LA NATO ONU, NUOVI DIRITTI NAZISTI SHARIAH:, oggi, QUESTO è IL SISTEMA MASSONICO: LA SINAGOGA DI SATANA! anche se califfato e NWO sono incompatibili oggi sono alleati, perché, CINA E RUSSIA, oggi sono i cristiani, e loro, la NATO, loro sono l'Anticristo [ E, chi non si convertirà all'Islam sarà ucciso! ] Nigeria: 40 ragazzi rapiti da Boko Haram, I sequestrati sono tutti maschi e hanno tra i 15 e i 23 anni, Quaranta giovani CRISTIANI sono stati rapiti in uno sperduto villaggio nel nord est della Nigeria dal gruppo terrorista Boko Haram. Lo riferiscono testimoni e fonti della sicurezza citati dall'Huffington Post. I sequestrati sono tutti masc... Altro...
Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
ISRAELE ] tu vuoi vedere, che, io non scrivo niente, e, che, i miei nemici: loro continuano a farsi male ugualmente?
Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
ISRAELE ] Io non so chi si è fatto male in youtube, ma, al mio https://www.youtube.com/user/TheUniusrei2 hanno, per ora, impedito la capacità di pubblicare articoli! anche quì in ANSA, qualcuno, ha tentato di saturare la mia ADSL 100MG .. ed è riuscito a bloccare firefox, per un certo periodo!
Forza Israele
ansa, perchè non aggiungi che Israele è creditore della bolletta dell'energia elettrica che le bestie palestinesi non pagano da una vita, è creditore delle spese ospedaliere per curare le vittime e gli autori degli attentati (in Israele tutti pagano la sanità), è creditore per i danni provocati dai missili lanciati seul territorio israeliano, e la lista potrebbe continuare all'infinito. Nelcodice civile italiano questa procedura si chiama diritto di ritenzione per cui è assolutamente lecito che Israele si rifaccia dei crediti che non vengono onorati come chiunque farebbe nei confronti di un moroso
============================
SEMBRA CHE, CI SIA UNA ENORME MOROSITà: DEBITORIA, DELLA AUTORITà PALESTINESE, NEI CONFRONTI DI ISRAELE! POI, NON SI CAPISCE, PERCHé, ANCHE ISRAELE ABBIA REGALATO SOMME INGENTI, PER LA RICOSTRUZIONE DI GAZA! TUTTO QUESTO PUZZA DI TRUFFA, INGANNO E COMPLOTTO... QUI C'è QUALCOSA DI LOSCO: DI TERRIBILMENTE CRIMINALE CHE, I MASSONI CI STANNO NASCONDENDO!
Forza Israele HA DETTO: "ansa, perchè non aggiungi che Israele è creditore della bolletta dell'energia elettrica che le bestie palestinesi non pagano da una vita, è creditore delle spese ospedaliere per curare le vittime e gli autori degli attentati (in Israele tutti pagano la sanità), è creditore per i danni provocati dai missili lanciati seul territorio israeliano, e la lista potrebbe continuare all'infinito. Nelcodice civile italiano questa procedura si chiama diritto di ritenzione per cui è assolutamente lecito che Israele si rifaccia dei crediti che non vengono onorati come chiunque farebbe nei confronti di un moroso
let your ear be attentive and your eyes open to hear the prayer your servant is praying before you day and night for your servants, the people of Israel. I confess the sins we Israelites, including myself and my father’s family, have committed against you.
– Nehemiah 1:6 (NIV
i miei Ministri reagiranno a queste offese, che sono fatte contro di me: Unius REI, in tutto il mondo!
=====================
Pakistan: arresto per imam estremista. ??? che significa: questa truffa ideologica? ogni shariah è il nazismo.. e certo, in proporzione la shariah della LEGA ARABA, uccide molte più persone innocenti: come, Asia BIBI, di quante, mai, ne potrebbe mai uccidere: tutta la loro shariah galassia: dei loro servizi segreti USA CIA, messa insieme! MA, noi NON GIUDICHIAMO UN ASSASSINO: DAL NUMERO DEGLI OMICIDI CHE, RIESCE A reaizzare! ECCO PERCHé, LA LEGA ARABA DEVE ESSERE STERMINATA AL PIù PRESTO! King of Saudi Arabia, Abdullah ibn Abdilazīz LO DEVE CAPIRE: io non posso lasciare vivere, chi, viene da me, con un qualche progetto imperialistico, sia finanziario usurocratico, religioso o ideologico.. perché, io sono Unius REI, e questo è il mio Regno: la fratellanza universale!
C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce. N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. (Al segno + ci si fa il segno della croce) + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen! https://www.youtube.com/user/JezabelIxloveIMF666N/discussion
13/07/2012. ISLAM - EGITTO - LIBIA. Laici e musulmani moderati si oppongono alla sharia voluta dagli islamisti In Egitto i salafiti premono per l'introduzione nella costituzione di riferimenti più espliciti alla legge coranica. Ma incontrano il no di Al-Azhar, istituzioni e forze moderate. Studioso musulmano sottolinea la perdita di consenso degli islamisti fra la popolazione, che non vuole tornare al medioevo. In Libia le forze progressiste rifiutano l'interferenza della religione nella politica.
Il Cairo (AsiaNews) - Per oltre 40 anni costretti a vivere nell'ombra, gli islamisti tentano ora di imporre la loro visione radicale dell'Islam nei Paesi della primavera araba. In Egitto i salafiti membri dell'Assemblea costituente, stanno facendo di tutto per modificare i primi tre articoli della costituzione, mettendo riferimenti diretti alla sharia che trasformerebbero lo Stato civile in uno Stato religioso. Al congresso di Ehnnada, partito dei Fratelli musulmani tunisini, Hamadi Jebali, primo ministro, ha confermato che la nuova costituzione si baserà sui valori islamici, ma la Tunisia manterrà comunque il suo Stato civile e democratico. Unica eccezione è la Libia. Qui i progressisti della National Forces Alliance di Mohammed Jibril, vincitori parziali delle elezioni per la costituente, hanno rifiutato in modo categorico l'entrata della religione nel dibattito politico, sottolineando la necessità di costruire uno Stato democratico, civile, basato sulle istituzioni e non sui giudizi delle autorità religiose. La posizione della Nfa divide gli ex leader del Consiglio nazionale di transizione (Cnt). Pochi giorni fa Mustafa abudl Jalil ex capo del Cnt libico ha affermato che la nuova Libia farà comunque riferimento alla sharia e al Corano. 
Tale situazione preoccupa le minoranze religiose, in particolare i cristiani, che rischierebbero con l'applicazione della sharia di divenire cittadini di serie B, ma anche gli stessi musulmani. In Egitto e Tunisia, la maggior parte della popolazione ha votato i Fratelli musulmani come una reazione contro i regimi "laici" di Mubarak e Ben Alì, ma ora guarda con paura alle derive radicali che rischiano di far piombare  i Paesi protagonisti della Primavera araba in un profondo medioevo islamico.  
Intervistato da AsiaNews, Wael Faruq, docente musulmano all'Istituto di lingua araba all'Università americana del Cairo, sottolinea che "gli islamisti sono al potere, ma l'Egitto è da oltre 200 anni uno Stato civile e non sarà facile per i politici trasformare a loro piacimento il Paese senza scontrarsi con l'opposizione popolare. Nessuno vuole la trasformazione del Paese in uno Stato islamico".  Ciò vale anche per la Tunisia.
La battaglia in corso da giorni nell'Assemblea costituente egiziana riguarda la modifica dei primi tre articoli della costituzione scritta nel 1971. A tutt'oggi i salafiti, che hanno una folta rappresentanza nell'organo, sono riusciti a modificare il primo articolo aggiungendo la parola "shura" - termine utilizzato nel Corano per definire gli organi consultivi - nella parte in cui si fa riferimento al fondamento democratico del Paese. Secondo Wael Farouq la vera battaglia è però sul secondo articolo del documento. A tutt'oggi il testo recita che "i principi della sharia islamica sono la principale fonte della legge". Gli islamisti del partito al-Nour vogliono invece sostituire il termine "principi" con la parola "giudizi" piegando la giurisprudenza ai detti coranici.
"Anche se si fa riferimento alla Sharia - spiega Wael - per oltre 30 anni questo articolo non è mai stato applicato alla lettera, perché l'interpretazione della Corte costituzionale considerava solo i principi generali dell'Islam, come ad esempio democrazia, giustizia, libertà.  Ora i salafiti vogliono modificare l'articolo subordinando la legge alle sentenze alle sentenze degli iman del XIV secolo. Se ciò accadrà l'Egitto si trasformerà in uno Stato religioso, rimpiombando nel medioevo".
Il docente musulmano, nota che la mossa dei salafiti è stata ostacolata dalle forze moderate con in testa le autorità dell'Università islamica di Al-Azhar, dalle istituzioni civili e  fino ad oggi anche dai Fratelli musulmani.
"Al-Azhar - continua Wael - sta facendo di tutto per impedire la modifica dell'articolo n.2. Come recita la stessa costituzione essa è l'unica istituzione che ha l'autorità di interpretare i principi della legge islamica. L'Università islamica è rispettata da tutti gli egiziani e rappresenta l'islam moderato, ma in futuro il nuovo iman potrebbe essere un salafita. Per questa ragione in molti, fra cui il sottoscritto, chiedono che l'articolo venga rimosso perché lo Stato non può avere basi religiose. La società può avere una religione, le istituzioni no". Il professore  sottolinea però che il dibattito scaturito durante la seduta dell'Assemblea è indice di come sarà difficile per i salafiti avere la meglio sull'attuale sistema islamico moderato.  "Essi - afferma - potranno avere anche la maggioranza, ma senza l'appoggio delle istituzioni non potranno mai governare, nonostante il loro potere non credo che gli islamisti siano in grado di ottenere tali modifiche. Senza questo consenso la costituzione non verrà mai scritta. Ciò è accaduto nei mesi scorsi quando la Corte costituzionale ha sciolto l'assemblea e potrebbe accadere di nuovo nei prossimi giorni ".
Wael Farouq sottolinea che in questo quadro la Libia rappresenta un'eccezione. E questo nonostante la presenza di potenti gruppi estremisti islamici, che hanno cavalcato la rivoluzione contro Muhammar Gheddafi. "Le forze progressiste moderate libiche - spiega - sono molto fortunate perché esse non hanno mai collaborato con il regime di Gheddafi. In Egitto è l'esatto contrario, la maggior parte dei moderati era coinvolta nel regime o comunque ha lavorato con Mubarak. La popolazione ha votato gli islamisti solo per contrastare gli esponenti dell'ex regime. Le presidenziali sono un esempio di quanto sta accadendo. I sostenitori degli islamisti nella società non sono più del 24%, che corrisponde al risultato del primo turno delle presidenziali. Il 66% della popolazione è moderata e vuole uno Stato moderno e civile". Lo strapotere dei Fratelli musulmani e dei salafiti ha ricevuto un duro colpo con la decisione di Mohammed Morsi di riconvocare il parlamento, sciolto dalla Corte suprema, perché considerato incostituzionale. Wael Farouq sostiene che la popolazione  ha molto rispetto delle istituzioni e non ha gradito la mossa del neo-presidente. I Fratelli musulmani hanno perso circa il 40% dei consensi in pochi mesi e la mossa del neo-presidente è stata da molti interpretata come un tentativo di mantenere la maggioranza quasi assoluta in parlamento, per evitare una sconfitta alle prossime elezioni. (S.C.)
===========================
l'orrore infinito, che USA Shariah Onu, Lega ARABA l'anticristo, ci hanno voluto regalare! Isis uccide 8 iracheni, 5 sono agenti, Jihadisti diffondono foto shock, "giustiziati collaborazionisti" BAGHDAD 06 gennaio 201512:13.
Sal 42:6. L'anima mia è abbattuta in me; perciò io ripenso a te dal paese del Giordano, dai monti dell'Ermon, dal monte Misar. 7 Un abisso chiama un altro abisso al fragore delle tue cascate; tutte le tue onde e i tuoi flutti sono passati su di me. Il cantore d'Israele nonostante nella prova e con l'anima abbattuta, riesce a parlare a se stesso chiedendo alla sua stessa anima: perché ti abbatti e ti aggiti in me? Eletto: forse anche tu spesso te lo chiedi... l'anima insoddisfatta si abbatte; essa si acqueta solo in Dio. Il salmista, nel suo abbattimento, rammenta i momenti belli, di benedizione e di consolazione e questo è il metodo sicuro per chi vuole uscire dall'abbattimento (depressione). Il salmista mensiona monti, luoghi simbolici di benefizioni...il monte "Ermon" (il più alto monte d'Israele) indica la cima più alta di spiritualità, comunione con Dio; questi momenti il salmista ricordava prima della prova...ma... "Un abisso chiama un altro abisso... tutte le tue onde e i tuoi flutti sono passati su di me". Anima abbattuta, chiudi il capitolo della tua vita, (giornata) come il Salmista: 11 Perché ti abbatti, anima mia? Perché ti agiti in me? Spera in Dio, perché lo celebrerò ancora; egli è il mio salvatore e il mio Dio. Ti celebreremo ancora, Signore, in eterno. Amen.
============================
Renzi: 'Vorrei essere sindaco d'Italia più che premier'. ] ormai ci rimane soltanto un potere amministrativo, da esercitare[ questa di RENZI è una drammatica verità politica, perché, noi abbiamo perso la sovranità monetaria, QUINDI, NOI ABBIAMO PERSO LA SOVRANITà POLITICA.. ci hanno distrutto l'industria. CI HANNO DISTRUTTO LA IDENTITà CRISTINA, .ed hanno fatto delgli italiani un popolo di disperati! 
Sal 42:6. L'anima mia è abbattuta in me; perciò io ripenso a te dal paese del Giordano, dai monti dell'Ermon, dal monte Misar. 7 Un abisso chiama un altro abisso al fragore delle tue cascate; tutte le tue onde e i tuoi flutti sono passati su di me. Il cantore d'Israele nonostante nella prova e con l'anima abbattuta, riesce a parlare a se stesso chiedendo alla sua stessa anima: perché ti abbatti e ti aggiti in me? Eletto: forse anche tu spesso te lo chiedi... l'anima insoddisfatta si abbatte; essa si acqueta solo in Dio. Il salmista, nel suo abbattimento, rammenta i momenti belli, di benedizione e di consolazione e questo è il metodo sicuro per chi vuole uscire dall'abbattimento (depressione). Il salmista mensiona monti, luoghi simbolici di benefizioni...il monte "Ermon" (il più alto monte d'Israele) indica la cima più alta di spiritualità, comunione con Dio; questi momenti il salmista ricordava prima della prova...ma... "Un abisso chiama un altro abisso... tutte le tue onde e i tuoi flutti sono passati su di me". Anima abbattuta, chiudi il capitolo della tua vita, (giornata) come il Salmista: 11 Perché ti abbatti, anima mia? Perché ti agiti in me? Spera in Dio, perché lo celebrerò ancora; egli è il mio salvatore e il mio Dio. Ti celebreremo ancora, Signore, in eterno. Amen. http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2015/01/06/renzi-vorrei-essere-sindaco-ditalia-piu-che-premier_9e197a81-5c40-4d75-bb60-d1771b14de6e.html
A Video That Will Make You Weep – Iraqi Man Purchasing Sex Slaves?!
December 12, 2014/2 Comments/in Christian Persecution /by Keith Davies
By Walid Shoebat (Exclusive) This unnamed Iraqi man buys Yezidi, Muslim or Christian women.
A crime, you think? Hardly. http://rescuechristians.org/video-will-make-weep-iraqi-man-purchasing-sex-slaves/ He buys them then unites them with their husbands and fathers and family. Here is one example that will touch any human heart. In this story a Yezidi girl who was taken as a sex slave by ISIS. The man acts as a dealer, infiltrates ISIS and purchases the girl and then unites the girl to her father as you see in this scene:
It’s the story of you, all the gracious loving partners with Rescue Christians. You would read the story of Moses and the Hebrews enslaved by Pharaoh and at times wonder where you stand in the big picture in God’s magnificent plan. How will you rescue all these Hebrews out of slavery?
Well, you already are. You are Moses. You are Aaron. You are Joshua. Just think about it for a moment.
You have supported the release and security of thousands of Christians, especially in Pakistan where Christians are enslaved in brick kilns. Kilns are the very operations the Egyptians forced the Hebrew slaves to labor in ancient Egypt and today the very operations that enslaved the Hebrews in ancient Egypt are happening as we speak to your very Christian family in Pakistan. These are your brothers and sisters in the faith. They are part of the kingdom and bride of Christ. They are whom Christ, the final Moses speaks about in Matthew 25 “for I was hungry and you gave me food, in prison and you visited me …” Imagine the day you meet Christ, the master and Lord of the Church. What a wonderful day will it be.
A Kiln worker is paid 450 Pakistani Rupees, the equivalent of $7 U.S. dollars per 1,000 bricks. Just imagine. And in some areas of Punjab the rate is even lower, at 230 rupees per 1,000 bricks which is about $3 U.S. dollars regardless of how long and how many members of the family it takes to complete the task. The tasks include fetching mud, soaking it in water, molding it into bricks, transporting the finished product to the kiln and finally baking and grading each brick. This is not much but there is another issue – “credit line acts as a noose”.
Pakistan-Slavery-and-crime-against-thousands-of-Christians-in-Brick-Kiln-industry11
In case of severe weather or illness, workers earn nothing and are forced deeper into debt, begging for loans from their employers who are happy to extend the line of credit, which tie the laborer more tightly.
Our directors for Rescue Christians you partner with in Pakistan, purchases these slaves and unties families from other kilns and releases them form slavery.
Indeed, just think about it, the irony that you are in the slave trade business, yet at the same time, you are Moses.
According to our partners in Pakistan, the kiln owners usually extends loans for occasions such as marriage, births and deaths, in an effort to tie the laborers more tightly into servitude. This action is totally illegal and under the law, a kiln owner can only release an advance equal to or less than two weeks’ wages. But then there are slave owners and then there are slave owners; you.
Our director also informed us that women workers are usually trapped and sexually harassed. Rescue Christians have shared several testimonies showing the type of horror Christians endure.
Is it good enough just to be informed? Consider being a partner in saving the lives of Christians in Muslim countries, click here for details.
Click to Save Lives Now!
You – our donors – have provided the money for safe houses and the ability for the families to regain their freedom and dignity. Thank you Rescue Christian Donors and partners; we could not have helped without your support.
God bless you all. We, the Middle Eastern and Pakistani Christians love you.
http://rescuechristians.org/video-will-make-weep-iraqi-man-purchasing-sex-slaves/
Amen!! PRAISE OUR KING JESUS for everything good work that you are all continuing to do, for all of the good fruit you are baring for the Kingdom of Heaven!!
Thank you all so very much!! You have the support and prayers of many of the brothers & sisters in Christ our Lord, from all over the world wherever we may be; so blessed to have freedom to help others achieve the same!!!
May The Good Lord continue to bless the works of your heart and your hands!!! I'm so encouraged by the work you all do for The Lord and for all of our fellow brethren in The Faith. May the blood of Christ Jesus and the Angels of our Heavenly Father protect you all. The Grace and Peace of God be with you all!!!
Much Love, Prayers & Respect from me to you!!!!! HALLELUJAH!!!!!!!
     Muslims Shoot Christian Man And Place His Daughter In Prison, But We Rescue Them. February 7, 2014/2 Comments/in RescueChristians.org Work /by Keith Davies
By Theodore Shoebat
Watch this heart wrenching video of a father and daughter giving their testimony of how Rescue Christians delivered them from Islamic violence and brought to another country where they are now safe.
We rescued them, and by we, I mean all of us, who donated to our rescue team. Without you, these saints would not have been delivered from the tormenting persecution they would have suffered. May God’s blessing shine upon all of you.
After watching this, please understand that there are countless others of these oppressed saints that need to be rescued. http://rescuechristians.org/muslims-shoot-christian-man-and-place-his-daughter-in-prison-but-we-rescue-them/
 chi HA MAI PARLATO DELLA ISLAMIZZAZIONE CHE LA NATO USA UE HANNO FATTO IN KOSOVO? ] Persecuted Church: The Islamization of Kosovo. [ October 6, 2014/0 Comments/in Christian Persecution /by Keith Davies ] Persecuted Church: The Islamization of Kosovo [ The NATO occupation was seen by Arab/Muslim countries as an opportunity to transform Kosovo-Metohija into a Muslim state. Terry Boyd in the Stars and Stripes article “In Kosovo, Islamic groups work to rebuild country, attract followers,” September 21, 2001, examined how Muslim countries were seeking the Islamization of Kosovo. The US State Department listed Kosovo as having active cells of al-Qaeda, Ossama bin Laden’s terrorist network. Al-Qaeda and Ossama bin Laden were aiding the UCK jihad in Kosovo. Iran was also active in Kosovo and Bosnia. Boyd reported that an Iranian Islamic group offered 120-300 German marks a month for Albanian Muslim women to wear headscarves and other Islamic religious attire. He noted that Arab/Muslim countries had set up aid and relief agencies in Kosovo. Saudi Arabia had established the Saudi Joint Committee for Kosovo and al-Haramain, a Arabic language center. Saudi Arabian Abdullah Al Turki, the Secretary General of the Muslim World League, was providing aid to “Kosovo refugees”, which was announced on March 25, 2002 by the Saudi government. Bahrain had funded the El-Asla Society, Islamic youth centers and instruction in Islam and in the Arabic language of the Koran. Sudanese nationals had set up youth centers, the World Association of Muslim Youth. What was the motive for Arab/Muslim “humanitarian” aid to Kosovo? Was Muslim aid to Kosovo based on humanitarian concerns or to transform Kosovo into a radical new Muslim state? Boyd, however, noted another goal: “But nations hostile to the United States may be using begin efforts to camouflage more sinister plans, including creating an Islamic republic—similar to Iran—on Europe’s southern flank, according to sources.” On July 19 and 22, 2001, four Iranians “gun runners” were arrested by KFOR. But as early as 1999, US Rep. Helen Chenoweth, R-Idaho, in the Congressional debate on Kosovo, stated that the KLA is “a collection of Maoist drug-peddlers and terrorists who have been armed by Iran and provided with training and support by Saudi terrorist financier Osama bin Laden.” Boyd revealed the goal of the Islamic relief/aid groups to be to achieve the independence/secession of Kosovo from Serbia as an ethnically pure Islamic nation/republic. He noted that if the US/NATO could not achieve this, the Islamic countries would be willing sponsors: “That plan is to present fundamentalist Islam as an alternative to Western reluctance to grant independence to Kosovo.”
http://rescuechristians.org/persecuted-church-islamization-kosovo/
Concomitantly with the destruction of Orthodox churches, Islamic countries are being encouraged by the US and NATO to build mosques and Islamic centers in Kosovo, further erasing the Christian history of Kosovo. On August 20, 2000, the United Arab Emirates announced that they would finance the construction of 50 new mosques in Kosovo. In “Mohammed Orders Building 50 Mosques in Kosovo”, in the UAE Interact, it was reported that Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum, the Dubai Crown Prince and Defense Minister, would fund this project.
Ahmadiyya is an extremist Islamic movement from Pakistan that came to Kosovo to educate Muslims. Ahmadiyya offered help only if Albanian Muslims would accept the radical Islamic doctrines of the group and if they would train Muslim preachers. Naim Berisha said: “The Ahmadiyya came with copies of the Islamic holy texts in Albanian, plus pamphlets promoting their leaders, and especially their hatred of the West.” Two other Muslim groups were in the Balkans seeking to recruit Albanian Muslims: Ahl as-Sunna and Wa’al Jama’at.
Source: Carl Savich, Historian: http://serbianna.com/blogs/savich/
"Oggi abbiamo visto esempi sconvolgenti dell'ipocrisia europea". Lo ha detto Benyamin Netanyahu ] [ give someone a sympathy, like inviting someone to see your channel
dare a qualcuno una simpatia, come invitare qualcuno a vedere il tuo canale
https://www.youtube.com/user/UniusRei3/discussion pace e gioia pace e bene, Pace e gioia fratello
detto da te ha un valore inestimabile!
Grazie fratello onore x avere 1 fratello sincero..
Madonna povertà ci disse: Benedica il Signore il vostro coraggio e il lavoro delle vostre mani.
persone non capiscono che nella lode a Dio, per ogni situazione della nostra vita anche spiacevole, e nella Parola di Dio, c'è il segreto della eternità, e di ogni potenza divina nella vita del cristiano
open letter a Papa Francesco ] in tutta la mia vita? io non ho mai parlato male del mio Parroco: don Francesco Cacucci, che, si assunse la responsabilità: di non farmi diventare Presbitero (e per questa sua decisione: io non ho mai coltivato nel mio cuore un sentimento ostile nei suoi confronti, anche perché, io non ritengo che possa essere un diritto per qualcuno: di poter diventare presbitero!): eD è LUI, OGGI: che: è il mio attuale Arcivescovo, che, senza motivazioni: mi ha rimosso il ministero di Accolito: dopo 32 anni: con grande scandalo del mio parroco Padre Sabino: con grande scandalo della mia Famiglia, e con grande scandalo della mia Comunità Parrocchiale: perché, prima o poi: nel mio paese: se ne dovrà parlare! E POICHé, IO NON HO FATTO IN TUTTA LA MIA VITA: MAI NESSUNO SCANDALO.. POI, QUESTA: STA PER DIVENTARE UNA SITUAZIONE VERAMENTE IMBARAZZANTE!! ed, ANCHE, io non ho mai parlato male del Arcivescovo Mons Francesco Cacucci! ] ed io ritengo surreale: la nostra storia, perché, io lo ho sempre servito: con estema: docilità UBBIDIENZA ed umiltà... MA, ADESSO RICORDO, COME, LA PENULTIMA VOLTA, CHE NOI CI SIAMO VISTI: LUI MI HA RIMPROVERATO: E MINACCIATO: DICENDO, CHE, LUI AVEVA DELEGATO UN SACERDOTE ESORCISTA: NELLA DIOCESI, E CHE IO NON MI DOVEVO PERMETTERE A FARE L'ESORCISTA CONTRO I SATANISTI.. IO MI TROVAVO IN SACRESTIA, IN QUEL MOMENTO, CON ALTRE PERSONE, E NON HO TROVATO, di meglio in quel momento: CHE RIMARE IN SILENZIO: DI FRONTE A TANTA IGNORANZA DA PARTE SUA (IN QUESTO SETTORE): COME SE, PREGARE LA PRESENTE PREGHIERA: DI SAN BENEDETTO: EQUIVALGA A FARE L'ESORCISTA: in favore di qualcuno! non so: MA, IO TEMO: CHE LUI POTREBBE AVERE, DELLE IDEE MOLTO ERRONEE DA QUESTO PUNTO DI VISTA! [ C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce. N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas, Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni. (Al segno + ci si fa il segno della croce), + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto, Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen! [ open letter a Papa Francesco ] tanto premesso io sono a chiederLE, di mandare un ispettore nella nostra Diocesi a dirimere questa controversia con il mio Arcivescovo!
.. e poiché, in realtà: io ritengo gli islamici, i plausibili responsabili di tutta questa situazione .. poi, Lei può capire, come questa situazione potrebbe diventare: estremamente imbarazzante, anche, per loro! Buona SERA
=========================
TUTTINCULO ALLA EUROPA LA TROIA TROIKA PORCA: LA MASSONA CULONA: DI PURO AUTOLESIONISMO, LO ZERBINO DI BUSH 322 ROTHSCHILD: LA USUROCRAZIA, IL SATANISMO IDEOLOGICO E PRATICO, EUROPA CARNE DA CANNONE!
Lo sviluppatore americano dei razzi Antares ha acquistato i motori russi. La corporazione statunitense Orbital Sciences ha firmato un contratto con la società russa Energomash per la fornitura dei motori per razzi RD-181 per la prima fase del razzo Antares, secondo una fonte dell'Agenzia spaziale russa. In tutto la parte russa consegnerà 60 motori.
Il contratto ha un valore di circa 1 miliardo di dollari e nel prezzo sono compresi non solo i motori stessi, ma anche una serie di servizi, tra cui l'installazione del RD-181 sui razzi e i test. In precedenza Orbital Sciences aveva annunciato la firma di un contratto con un nuovo fornitore di motori per l'Antares, senza specificare il nome del fornitore.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_17/Lo-sviluppatore-americano-dei-razzi-Antares-ha-acquistato-i-motori-russi-8727/
C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti
Croce del Santo Padre Benedetto
C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux
Croce sacra sii la mia Luce
N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux
Che il dragone non sia il mio duce
V. R. S. Vadre Retro satana
Allontanati satana!
N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana
Non mi persuaderai di cose vane
S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas
Ciò che mi offri è cattivo
I.V. B. Ipsa Venena Bibas
Bevi tu stesso i tuoi veleni + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto
Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
=================================